venerdì 27 gennaio 2017

[5 COSE CHE..]: 5 LIBRI PER NON DIMENTICARE - GIORNATA DELLA MEMORIA -


Ed eccoci qua con una nuova puntata di 5 COSE CHE,  la divertentissima rubrica ideata dalle bloggers di TWINS BOOKS LOVERS che ogni settimana , con una tematica sempre diversa, ci chiede di scegliere 5 preferiti.



( Vuoi partecipare anche tu? Iscriviti al gruppo Facebook cliccando QUI )

Oggi, in occasione della giornata della memoria, dobbiamo scegliere 5 titoli "per non dimenticare".



1)
Titolo: Storia di una ladra di libri
Autore: Markus Zusak
Data di pubblicazione: 21 giugno 2016
Editore: Sperlink & Kupfer
Pagine: 563
Acquistalo QUI

È il 1939 nella Germania nazista. Tutto il Paese è col fiato sospeso. La morte non ha mai avuto tanto da fare, ed è solo l'inizio. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel Meminger raccoglie un oggetto seminascosto nella neve, qualcosa di sconosciuto e confortante al tempo stesso, un libriccino abbandonato lì, forse, o dimenticato dai custodi del minuscolo cimitero. Liesel non ci pensa due volte, le pare un segno, la prova tangibile di un ricordo per il futuro: lo ruba e lo porta con sé. Così comincia la storia di una piccola ladra, la storia d'amore di Liesel con i libri e con le parole, che per lei diventano un talismano contro l'orrore che la circonda. Grazie al padre adottivo impara a leggere e ben presto si fa più esperta e temeraria: prima strappa i libri ai roghi nazisti perché "ai tedeschi piaceva bruciare cose. Negozi, sinagoghe, case e libri", poi li sottrae dalla biblioteca della moglie del sindaco, e interviene tutte le volte che ce n'è uno in pericolo. Lei li salva, come farebbe con qualsiasi creatura. Ma i tempi si fanno sempre più difficili. Quando la famiglia putativa di Liesel nasconde un ebreo in cantina, il mondo della ragazzina all'improvviso diventa più piccolo. E, al contempo, più vasto. Raccontato dalla Morte - curiosa, amabile, partecipe, chiacchierona - "Storia di una ladra di libri" è un romanzo sul potere delle parole e sulla capacità dei libri di nutrire lo spirito.
(2
Titolo: Se questo è un uomo
Autore: Primo Levi
Pagine: 214
Acquistalo QUI

Testimonianza sconvolgente sull'inferno dei Lager, libro della dignità e dell'abiezione dell'uomo di fronte allo sterminio di massa, Se questo è un uomo è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza già classiche. È un'analisi fondamentale della composizione e della storia del Lager, ovvero dell'umiliazione, dell'offesa, della degradazione dell'uomo, prima ancora della sua soppressione nello sterminio.

3)
Titolo: Il diario di Anne Frank
Autore: Anne (Annelies Marie) Frank 
Pagine: 249 ca.
Acquistalo QUI

Anne nasce a Francoforte sul Meno nel 1929, da genitori di origine ebraica, a pochi anni di distanza dalla sorella Margot. Nel 1933, preoccupata per la politica razziale della Germania nazista, la famiglia si trasferisce ad Amsterdam. Quando anche l’Olanda viene occupata dall’esercito tedesco, per i Frank diventa sempre più complicato non farsi trovare durante i rastrellamenti. Il padre di Anne decide perciò di nascondersi insieme alla famiglia in un alloggio ricavato nel retro della sua fabbrica, accogliendo anche Hermann van Pels con la moglie e il figlio Peter e, poco dopo, il dentista Fritz Pfeffer. Nell’Alloggio segreto, Anne prosegue la stesura del suo diario personale (ricevuto in regalo il giorno del suo tredicesimo compleanno), come un epistolario indirizzato a un’amica immaginaria. Vi annota pensieri e riflessioni intime, racconta quello che accade ogni giorno: la paura della guerra, i suoi sentimenti per Peter, il conflitto con i genitori e il desiderio di diventare una scrittrice una volta tornata la pace. Purtroppo il 4 agosto del 1944, in seguito alla soffiata di un informatore fatta alla Sicherheitsdienst, la polizia tedesca di Amsterdam, il gruppo viene arrestato e deportato ad Auschwitz. Anne e la sorella Margot verranno poi trasferite a Bergen-Belsen, dove troveranno la morte tra il febbraio e il marzo dell’anno seguente.
(4
Titolo: La ragazza con la bicicletta rossa
Autore: Monica Hesse
Data di pubblicazione: 19 gennaio 2016
Editore: Piemme
Pagine: 191
Acquistalo QUI

È l'inverno del 1943 ad Amsterdam. Mentre i cieli europei sono sempre più offuscati dal fumo delle bombe, Hanneke percorre ogni giorno, con la sua vecchia bicicletta rossa, le strade della città occupata. Ma non lo fa per gioco, come ci si aspetterebbe da una ragazzina della sua età. 
Hanneke è una "trovatrice", incaricata di scovare al mercato nero beni ormai introvabili: caffè, tavolette di cioccolato, calze di nylon, piccoli pezzetti di felicità perduta. Li consegna porta a porta, e lo fa per soldi, solo per quello: non c'è tempo per essere buoni in un mondo ormai svuotato di ogni cosa. Perché Hanneke, in questa guerra, ha perso tutto. Ha perso Bas, il ragazzo che le ha dato il primo bacio, e ha perso i propri sogni. O almeno così crede. Finché un giorno una delle sue clienti, la signora Janssen, la supplica di aiutarla, e questa volta non si tratta di candele o zucchero. Si tratta di ritrovare qualcuno: la piccola Mirjam, una ragazzina ebrea che l'anziana signora nascondeva in casa sua¿ Hanneke, contro ogni buon senso, decide di cercarla. E di ritrovare, con Mirjam, quella parte di sé che stava quasi per lasciar andare, la parte di sé in grado di sperare, di sognare, e di vivere. 
Un romanzo di lancinante bellezza, che ricorda classici del genere come Storia di una ladra di libri e Il bambino con il pigiama a righe, e racconta la città di Anna Frank e la forza di chi, come Hanneke, ha cercato di sconfiggere l'orrore con il più piccolo, e grande, dei gesti.
5)
Titolo: L'Usignolo
Autore: Kristin Hannah
Data di pubblicazione: 12 gennaio 2016
Editore: Mondadori
Pagine: 383
Acquistalo QUI

Nel tranquillo paesino di Carriveau, Vianne Mauriac saluta il marito Antoine che si sta dirigendo al fronte. Non credeva che i nazisti avrebbero attaccato la Francia, ma di punto in bianco si ritrova circondata da soldati tedeschi, carri armati, aerei che scaricano bombe su innocenti. Ora che il Paese è stato invaso, Vianne è obbligata a ospitare il nemico in casa sua: da quel momento ogni suo movimento è tenuto d'occhio, lei e sua figlia sono in costante pericolo. Senza più cibo né denaro, in una situazione di crescente paura, si troverà costretta a prendere, una dopo l'altra, decisioni difficilissime. Isabelle, la sorella di Vianne, è una diciottenne ribelle in cerca di un obiettivo su cui lanciarsi con tutta l'incoscienza della giovinezza. Mentre lascia Parigi insieme a migliaia di persone, incontra il misterioso Gaëtan, un partigiano convinto che i francesi possano e debbano combattere i nazisti. Rapita dalle idee e dal fascino del ragazzo, Isabelle si unirà alla Resistenza senza mai guardarsi indietro, non considerando i rischi gravissimi a cui andrà incontro. Con coraggio e grazia, sorretta da una documentazione accuratissima, Kristin Hannah si addentra nell'universo epico della Seconda guerra mondiale per illuminare una parte della Storia raramente affrontata: la guerra delle donne. L'Usignolo racconta di due sorelle distanti per età, esperienze e ideali, ognuna alle prese con la propria battaglia per la sopravvivenza ma entrambe alla ricerca fiduciosa dell'amore e della libertà. Una storia toccante, dolorosa e coinvolgente che celebra la resilienza dell'animo umano e la straordinaria forza delle donne







14 commenti:

  1. Condividiamo il libro di Levi. Il diario di Anne Frank l'ho letto in prima media e dovrei rileggerlo. L'usignolo è pronto nel lettore.

    RispondiElimina
  2. L'usignolo mi manca, vorrei proprio leggerlo..

    RispondiElimina
  3. Ciao Ele ne condividiamo 2 :) l'usignolo mi incuriosisce me lo consisigli?😊Grazie

    RispondiElimina
  4. Se questo è un uomo e il diaria di Anna Frank sono libri che lasciano il segno...
    Ho appena scoperto il tuo bellissimo blog e mi sono immediatamente unita ai tuoi lettori fissi!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. ciao, mi piacerebbe leggere l'usignolo

    RispondiElimina
  6. Abbiamo ben due libri in comune, tra cui "La storia di una ladra di libri", devo confidarti che mi sono sempre rifiutata di guardare il film, perché ho versato un mare di lacrime leggendo il libro e non volevo ripetermi!

    RispondiElimina
  7. "Storia di una ladra di libri" l'ho inserito anche io, adoro!
    Invece "La ragazza con la bicicletta rossa" l'ho inserito tra i cinque libri da leggere!

    Se ti va, ti lascio il mio post!
    http://andibelieveinabookagain.blogspot.it/2017/01/5-cose-che-9.html

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. l'usignolo è tra le prossime letture, è da un po' che lo osservo da lontano XD

    RispondiElimina
  10. Ok, lo ammetto: non ho letto "storia di una ladra di libri", ma rimedierò presto! Non sono mai letture facili... :/

    se vuoi dare uno sguardo: https://controletture.wordpress.com/2017/01/27/5-cose-che-5-5-libri-per-non-dimenticare/

    Silvia di controletture.wordpress.com

    RispondiElimina
  11. Vorrei leggerli tutti, ma, lo ammetto, non ci riesco.
    E' un tema molto forte e, argh, non sono abbastanza coraggiosa. :\

    RispondiElimina
  12. Dei libri che hai menzionato ho letto i due grandi classici: Se questo è un uomo e il diario di Anna Frank..mi sembrano interessanti anche gli altri titoli, in particolare ho letto diversi pareri su L'usignolo.

    RispondiElimina
  13. Ciao Ele! Abbiamo in comune il Diario e il libro di Zusak, anche se questo, per il momento, lo ha letto solo mia sorella. Tra gli altri purtroppo ancora non ho letto Se questo è un uomo...lo so, devo rimediare! La ragazza con la bicicletta rossa mi incuriosisce molto, la copertina mi ha subito colpita!

    RispondiElimina

Un vostro commento, positivo o negativo che sia, è sempre molto gradito :)

Eleonora C.
La Biblioteca della Ele