RECENSIONE #4 : IL GIARDINO DEGLI INCONTRI SEGRETI di Lucinda Riley - Eleonora's Reading Room

sabato 9 aprile 2016

RECENSIONE #4 : IL GIARDINO DEGLI INCONTRI SEGRETI di Lucinda Riley




TITOLO: Il giardino degli incontri segreti

AUTRICE: Lucinda Riley

EDITOREGiunti

GENERE: Romanzo

PAGINE: 624

Ebook: € 4,99

Cartaceo: € 8,42

ANNO PUBBLICAZIONE: 2010


Da bambina Julia Forrester ha trascorso molte ore felici nell'incantevole tenuta di Wharton Park, dove suo nonno coltivava con passione le specie più rare ed esotiche di fiori. Quando un terribile incidente sconvolge la sua vita, Julia ormai bella e affermata pianista, torna istintivamente nei luoghi della sua infanzia, nella speranza che la aiutino a capire che direzione prendere, come è avvenuto in passato. Da poco, la tenuta di Wharton Park è stata rilevata dall'affascinante e ribelle Kit Crawford, che durante i lavori di ristrutturazione ha trovato un diario datato 1940, forse appartenuto al nonno di Julia.  E mentre con l'avanzare dell'inverno la tensione tra Julia e Kit cresce di ora in ora, Julia si rivolge alla nonna Elsie per scoprire quale verità si nasconda dietro quelle pagine annotate. Ed è così che un terribile segreto sepolto per anni viene alla luce, un segreto potente, che ha quasi distrutto Wharton Park e che è destinato a cambiare per sempre anche la vita di Julia

                                       
La trama di questo libro mi ha subito affascinato ed incuriosito tanto che non ho esitato nemmeno un secondo nel comprarlo.
All'inizio del libro parte con una breve  storiella legata all'orchidea nera che, anche se può sembrarvi noiosa, Vi consiglio di leggere perchè alla fine del libro capirete il legame  che ha con tutto il romanzo. 

Ma veniamo a noi: si parte con la storia della protagonista, Julia, che sta affrontando un difficilissimo periodo a causa della morte del marito e del figlio in un brutto incidente stradale.
In questo periodo nero, Julia decide di tornare al suo paese d'origine, in Inghilterra, isolandosi nella sua vecchia baita dove pian piano diventa l'ombra di se stessa. 
Ed ecco che entra nella storia la sorella di Julia, la quale molto preoccupata della situazione di quest'ultima , la sprona ad uscire di casa ed a riprendere in mano la sua vita. 

Così Julia fa ritorno a Wharton Park, la tenuta dove Julia ha trascorso felicemente la sua infanzia ed è proprio questo il luogo a cui gira intorno tutta la storia.
Conosce Kit Crawford,il nuovo padrone della tenuta, con il quale piano piano cresce un legame sempre più forte ed importante.

Kit, a Wharton park, trova un diario scritto dal nonno di Julia dal quale, con l'aiuto di nonna Elsie, farà emergere talmente tante verità che sconvolgeranno la vita di tutti soprattutto quella di Julia. 
E la sconvolgeranno nel vero senso della parola. 

Poi arriviamo alla parte finale della storia, del quale non Vi scriverò niente di che altrimenti Vi rovinerei la sorpresa.
Sinceramente credo che l'autrice abbia un pò esagerato con i colpi di scena, soprattutto su uno (e capirete alla fine quale) che è paragonabile ad una vicenda della soap "Beautiful". 

Il libro mi è piaciuto molto, la storia è piena di intrecci e di amore e un altro punto a favore è il modo straordinario con cui scrive Lucinda Riley facendo notare la sua grande cultura. 
Si, a tratti è un pò noioso soprattutto in alcuni punti del diario segreto, ma la storia riesce comunque a tenerti con gli occhi attaccati alle pagine,

Peccato questa esagerazione nell'ultima parte del libro che mi ha deluso abbastanza. 

Comunque mi sento di consigliarlo a chi ama i romanzi pieni di intrecci e attimi di suspance (questo ne ha da vendere) 

VOTO: 
(4/5)

  Grazie per avermi dedicato 5 minuti del Vostro tempo,
spero che la recensione Vi sia piaciuta  e soprattutto che Vi sia utile. 

:)  
PS: un Vostro commento positivo o negativo che sia, è sempre gradito

2 commenti:

  1. Ho letto questo libro qualche anno fa, e da allora è rimasto il libro che preferisco di quest'autrice! All'inizio avevo trovato anche io un po' noiosa la storiella sull'orchidea nera, ma sicuramente aggiunge quel tocco in più al romanzo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è quello che preferisco tra i romanzi della Riley. si, inizialmente sembra un pò noioso, ma vale la pena leggerlo ;)

      Elimina

@la_biblioteca_della_ele