[Recensione #27]: LA RAGAZZA DEL TRENO di Paula Hawkins



















 
LA RAGAZZA DEL TRENO
di Paulina Hawkins

EDITORE: Piemme
Anno 2015
Pagine 378
Acquistalo QUI

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?


Avevo provato a leggere questo libro poco dopo la sua uscita, ma lo avevo mollato arrivata alla 20esima pagina.
Non mi prendeva, non avevo per niente voglia di continuare a leggerlo e così lo riposi nella mensola della mia libreria, dimenticandolo lì  per un bel pò.

Poi, in vista dell'uscita del film nelle sale italiane ho pensato di provare nuovamente a leggerlo e volevo assolutamente finirlo entro giovedì 3 novembre, prima di vedere il film.
Così, Domenica, complice una giornata a letto per colpa dell'influenza, mi sono messa a leggerlo ed è successo praticamente l'esatto opposto della prima volta in cui lo sfogliai:
iniziato nel tardo pomeriggio e finito la sera (anzi notte) stessa.

Non riuscivo a staccare gli occhi dal libro,
pagina dopo pagina sentivo il bisogno di sapere cosa sarebbe accaduto, come sarebbe andata a finire la storia.
Ho apprezzato molto l'alternarsi della narrazione attraverso i punti di vista dei vari personaggi femminili, Rachel, la protagonista, Megan ed Anna.
Ogni capitolo raccontato da una voce diversa, in periodi diversi,
periodi che a poco a poco vanno ad intrecciarsi tra di loro facendo scoprire piano piano al lettore le vere vite di tutti i personaggi in questione, raccontando talvolta anche i loro lati più segreti ed oscuri.

Lo stile di scrittura di Paula Hawkins è incredibilmente dettagliato ed allo stesso tempo scorrevole, e quest'ultimo aggettivo non credevo che lo avrei  assegnato a questo libro.

LA RAGAZZA DEL TRENO è una storia che mi ha trattenuta fino alla fine con il fiato sospeso ed il suo è sicuramente un testo che vuole essere letto a 1000 all'ora. 

VOTO

5/5


Domani, 03 Novembre 2016, esce nelle sale Italiane il film de
LA RAGAZZA DEL TRENO !!!

andrete a vederlo? 
Io intanto vi lascio il trailer...


4 commenti:

  1. Anche a me è piaciuto in modo inaspettato, davvero non credevo mi prendesse cosi tanto. L'unica pecca è che ho trovato il finale un po forzato, però è stata una lettura davvero appassionante.

    RispondiElimina
  2. Ciao Eleonora ❤
    L'ho terminato in due giorni e, che dire, l'ho amato!
    Concordo pienamente con te, mi ha tenuta con gli occhi incollati alle pagine dall'inizio alla fine. Intrigante e coinvolgente, la Hawkins fa ricomporre il puzzle al lettore pezzo dopo pezzo. Non vedo l'ora di vedere il film, spero sia fedele al romanzo.

    RispondiElimina
  3. Ciao! Concordo con te, è stata una lettura intensa e appassionante, ma il finale mi ha totalmente deluso, tanto che ormai giudico negativamente l'intero libro..
    Ho intenzione di andare a vedere il film, magari per una volta la trasposizione cinematografica è migliore del libro :)

    RispondiElimina
  4. Mi ero ripromessa di leggerlo entro l'uscita del film ma non penso proprio di riuscirci! >.< Nemmeno a dire che non ho i soldi per prendermelo visto che una mia amica ce l'ha e me lo potrebbe prestare. e.e
    Comunque conto di leggerlo subito dopo aver visto il film perché mi ispira davvero molto!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.