giovedì 3 novembre 2016

# 4/5 # come polvere tra pagine e stelle

[Recensione #28]: COME POLVERE TRA PAGINE E STELLE di Federica Di Iesu





















COME POLVERE TRA PAGINE E STELLE
di Federica Di Iesu


Youcanprint - Self Publishing
Anno 2016
Pagine 234

Acquistalo QUI

Zoe decide di partire verso la Riviera Adriatica, lontana da Matteo, ormai ex fidanzato che l'ha tradita con Dorotea, un'amica comune. Ad accoglierla all'Hotel Margherita è un inconsueto biglietto che la invita a entrare, usufruire della struttura in assenza dei proprietari e attendere un'ospite. Irene, un'esile brunetta dallo sguardo vispo e allegro non tarda ad arrivare. Quest'ultima approda nello stesso albergo in cerca di tranquillità per riflettere sul rapporto con l'affascinante Samuele. Tra le due ragazze nasce subito una forte intesa facilitata dalla comune passione per l'arte. I giorni trascorrono tra bagni, sole, feste al chiaro di luna e nuove conoscenze che lasceranno il segno. Tutto ciò avverrà sotto l'occhio vigile dell'imponente faro che tutto sovrasta e avvolge di mistero. Inevitabile per le ragazze la voglia di varcare la soglia di questo custode di ricordi per soffiare la polvere del passato e giungere a verità fortemente legate al presente.


Inauguriamo questa giornata con una nuova recensione che non vedevo l'ora di postare...
Si tratta di COME POLVERE TRA PAGINE E STELLE dell'autrice Federica Di Iesu, un romanzo che ho divorato in men che non si dica.
Come al solito nella recensione NON troverete nessuno spoiler né riassunti che potrebbero, a mio avviso, rovinarvi il piacere di scoprire la storia passo dopo passo.

Partiamo con il primo punto a favore di questo romanzo: le ambientazioni.
Per la maggior parte della storia ci troviamo in un luogo di mare che l'autrice descrive in modo "incantato". Si parte dalla struttura dove alloggeranno le protagoniste, l'Hotel Margherita, descritto come un casale rustico, tipico delle colline toscane, ma piazzato a pochi metri dal mare e che da subito mi ha affascinata per la sua particolarità e per la sua "stranezza"
Troviamo poi il faro, una cosa comune delle zone di mare, ma che in questa storia assume un ruolo fondamentale e  si trasforma in un custode di inimmaginabili segreti.
La cosa certa è che i numerosi luoghi che troverete, vengono descritti dall'autrice in maniera eccellente e , a mio avviso, magica.

Passiamo poi ai personaggi, altro punto a favore del libro.
Abbiamo due protagoniste, Zoe ed Irene , due donne dai caratteri opposti, ma che si troveranno in sintonia sin dal primo momento.
Ognuna con il suo passato turbolento, sentimentalmente parlando, e tutte in "vacanza" nel solito posto, ma con degli obiettivi "iniziali" ben differenti.
E la cosa che mi è piaciuta è proprio questa: due personaggi caratterialmente diversi, ma complici ed affini e che sono la manifestazione della forza femminile.
Troverete poi altri personaggi,  nessuno messo per caso o come comparsa, ma ognuno con la propria importanza nello svolgimento della storia.

Ho adorato il modo di scrivere dell'autrice, semplice e scorrevole, che pagina dopo pagina crea momenti ironici, con dialoghi frizzanti e diretti, intervalli di riflessioni e tanti momenti in cui la storia si avvolge nel mistero regalandoci colpi di scena.
Inoltre ho apprezzato tanto la narrazione dal punto di vista di entrambe le protagoniste che si alterna capitolo dopo capitolo e per me è sempre un piacere capire gli stati d'animo e i pensieri dei personaggi principali della storia. 

Se Vi consiglio questo libro?
Assolutamente Si!!!
VOTO
4/5

Chiudo con un piccolo pensiero a favore dell'autrice, che spero un giorno di poter incontrare e che ringrazio per avermi fatto scoprire questo romanzo che rispecchia in pieno uno dei generi che preferisco. 

A breve mi immergerò nella lettura di altre sue storie quindi....

RIMANETE SINTONIZZATI!!! 

Nessun commento:

Posta un commento

ELEONORA'S READING ROOM ©
Blog letterario a cura di Eleonora C.

Ultimi scatti @Eleonora_reading_room