[Recensione #44]: CARO TU - lettere segrete mai spedite - di Emily Trunko



Buon pomeriggio readers !
Per chiudere questa settimana in bellezza, Voglio parlarvi di una lettura molto ma molto originale, di un libro nato da un'idea strabiliante di un'adolescente, blogger su tumblr, : Emily Trunko


TITOLO: CARO TU - Lettere segrete mai spedite
AUTORE: Emily Trunko 
ILLUSTRAZIONI A CURA DI: Lisa Congdon

EDITORE: De Agostini

DATA PUBBLICAZIONE: 04 Aprile 2017
Acquistalo QUI

Avete mai scritto una lettera che non avete avuto il coraggio di spedire, per vergogna, per rabbia, per rassegnazione oppure semplicemente perché sentivate che non era il momento giusto per farlo? Non siete gli unici! Una ragazza americana di nome Emily Trunko ha deciso di dare ascolto ai messaggi rimasti senza voce, e ha aperto un Tumblr: un sito che nel giro di pochi mesi ha acquistato un'incredibile popolarità (dearmyblank. tumblr.com). "Caro tu" è la raccolta dei messaggi più belli e intensi che molte persone hanno postato sul sito di Emily; una galleria di lettere romantiche, arrabbiate, strappalacrime, divertenti, struggenti, con una caratteristica comune: tutte hanno un destinatario che non le ha mai ricevute. Il risultato è un sorprendente arcobaleno di emozioni, un'antologia di sentimenti che arrivano dritti al cuore di chi legge.






Potrei riempire questo post ripetendo un milione di volte la parola "originale" perché è l'aggettivo che meglio descrive questo libro. 
Tutti abbiamo "nel cassetto" o "su un file" o in un angolino della nostra mente, una lettera scritta ma mai spedita.
Quante volte, negli anni dell'adolescenza, avremmo voluto dire tante cose a quel ragazzo che tanto ci piaceva?
E quante volte avremmo voluto recuperare un'amicizia ma non trovavamo il coraggio per dirlo a voce e quindi ci aggrappavamo all'idea di buttare giù una lettera?
E QUANTE VOLTE AVREMMO VOLUTO SCRIVERE UNA LETTERA A NOI STESSI?

Bene, in questa raccolta c'è tutto questo e molto di più.

Leggendo "Caro Tu" ho provato un mix di emozioni contrastanti: passavo dal ridere a crepapelle al piangere a dirotto in men che non si dica.
Ci sono lettere scritte a se stessi, quelle che dovremo scrivere di tanto in tanto per rimproverarci di tutto il tempo che perdiamo nel ricercare la perfezione esteriore, nel voler assomigliare a qualcuno, nel disprezzarci per qualche sciocco difetto fisico.
Dovremmo parlare "faccia a faccia" con la nostra autostima, ripeterci che siamo belli e che siamo speciali per quello che siamo e , molte lettere all'interno di questo libro, vogliono farci capire proprio questo.

“Sei bella. Ricordatelo. Presto, molto presto, ci saranno persone che ti diranno il contrario. Ma tu, quando lospettacolo finisce e gli spettatori ritornano a casa,vai davanti a uno specchio. Osserva tutte quelleparti di te che mortifichi sotto strati di autodisprezzo.Trova la bellezza nel grasso, nelle lentiggini, nellemacchie della pelle, nell’acne, nelle cicatrici, in tuttele cose che ti fanno rabbrividire. Così sarà più facileaffrontare i bulli che incontrerai”

Come Vi ho detto, ci sono state delle lettere che mi hanno fatto morire dalle risate perché veramente simpatiche, per non parlare di alcune auto-critiche scritte in modo perfettamente auto-ironico.
E la lista delle regole che un'amica dovrebbe seguire nei confronti dell'altra? Beh, il top! 
Con la prima lettera che troviamo (e non vi racconto niente altrimenti farei spoiler) io ci avrei ideato un romanzo intero perchè, Vi giuro, in sole pochissime righe è riuscita a conquistarmi tanto da voler sapere di più sulla storia dell'autrice di quella vicenda e scoprirne i dettagli.

Poi ci sono le lettere strappalacrime, alcune di queste di una bellezza smisurata e che ci fanno sentire sulla pelle il dolore e le sensazioni di chi le scritte
e l'unica cosa che riesci a dire è "perché non le hanno spedite?" "Perché sono state lasciate in sospeso?".

Emozionanti sono anche le parole di chi "urla" in difesa di un'altro, di chi vorrebbe aiutare qualcuno con gli stessi suoi problemi e di chi vuole proteggere alcune persone segnate dal pregiudizio malato della società.
Care persone LGBTQ+,

siete amate, siete amate,
siete amate.
Vi prego, non permettete all’odio
di questo nostro mondo
di convincervi
che non siete degne d’amore.
Non permettete a nessuno
di ignorare la vostra identità.


Credo che abbiate capito cosa ne penso di questa mia ultima lettura, di quanto sia felice che questa geniale idea sia entrata a far parte della mia libreria.

"CARO TU" è un libro da leggere a tutte le età, ma spero che coloro che lo leggeranno di più siano gli adolescenti  e che lo prendano come un mezzo di divertimento ma anche di riflessione,
e che possa aiutarli a capire quanto siano facili da superare tutti quegli ostacoli che ai loro occhi sembrano impossibili.


VOTO
favourites icon favourites icon favourites icon favourites icon favourites icon
(5/5)


VISITA IL SITO http://dearmyblank.tumblr.com/

Nessun commento:

Posta un commento